venerdì 17 febbraio 2012

cime tempestose...di meringa



Un mese e mezzodi silenzio mi sembra sufficiente ora , le idee piano piano cominciano a rimettersi una in fila all'altra , e il blog non può tacere così a lungo.
Purtroppo non ho cucinato nemmeno un sofficino in questi giorni , quando la vita ti prende a schiaffi in faccia non ti viene proprio voglia di metterti ai fornelli.
Bene , un periodo è finito ed ora lucidamente so che non è altro che un nuovo inizio , ma ci vuole un po',per capirlo ingoiare il rospo e andare avanti!
Sono proprio tempestose le mie cime!Ahahah....per fortuna questo periodo mi ha fatto anche scoprire di avere accanto delle persone meravigliose , e non c'è niente di più importante!

Bè,parlando di sfide , sicuramente per me le meringhe francesi erano una di quelle cose IMPOSSIBILI.punto.
Non esisteva che si potessero fare , provate diverse volte e niente!
Evidentemente la saggezza dell'età porta doti miracolose che fanno riuscire anche le imprese più impensabili...o forse , e dico forse , questa è la ricetta buona! ;)
Fatto sta che sono venute bene , ero superorgogliosa di me stessa!Le ha mangiate anche mia madre , che di solito non le ama...


125 g di zucchero semolato
125 g di zucchero a velo
125 g di albumi  

Montare a velocità media gli albumi con due cucchiai di zucchero a velo e due cucchiai di zucchero semolato.
Quando raddoppia di volume aggiungere metà dello zucchero restante e quando è completamente monatata l'ultima parte di zucchero.
Dovrà essere un composto fermissimo e molto lucido.Ci vorrà almeno un quarto d'ora con lo sbattitore elettrico.
Su una teglia rivestita di carta da forno formare delle meringhette con una sac à poche e mettere in forno ad una temperatura bassissima.
Ogni forno è differente , per mantenerle croccanti ma bianche io le ho fatte cuocere al minimo (60°) con la porta del forno leggermente aperta per circa 3ore e mezza.
Se si alza la temperatura si ingialliranno un pochino ed il rischio è che si formino delle crepe perchè il calore le fa "scoppiare".

8 commenti:

  1. Sono un mio feticcio: le adoro, e prima o poi dovrò cmentarmi...!! Queste sembrano proprio belle!

    RispondiElimina
  2. le ho provate anche io da non molto e ne sono stata contentissima :-)
    per quanto riguarda il resto... da un periodo difficile si può solo risalire, per cui in bocca al lupo e sii positiva al massimo!! ce la farai senz'altro :-)

    RispondiElimina
  3. @sara: guarda io le amo!!!erano ilmio cruccio proprio per questo motivo!le prossime le intingo nel cioccolato ;)
    @paola: grazie,sono molto positiva,anche perchè di solito sono una che risale,e che non scava!per fortuna!un abbraccio!!

    RispondiElimina
  4. immagino in questo periodo che tu sia riuscita a raggiungerle tutte queste cime nonostante la tempesta!
    hihi davvero ottimi risultati!
    vale

    RispondiElimina
  5. Che belle queste meringhe! Sono spettacolari!! Bravissima!!!
    ps. ti aspetto sul mio blog, se ti va!! :-)

    RispondiElimina
  6. Ciao, passo per invitarti al mio nuovo contest sulla cucina al microonde!

    http://panperfocaccia-grianne.blogspot.it/2012/05/contest-cucina-al-microonde-con-lekue.html

    Buona serata!
    Cristina

    RispondiElimina
  7. Ciao anche se è troppo caldo e la cucina rimane un po spenta passa da me http://cucinaconciuba.blogspot.it/
    c'è un premio che ti attende

    RispondiElimina
  8. Sono capitata per caso nel tuo blog, e non sono stata capace di staccare gli occhi dal post; la forza con cui stai reagendo alle difficoltà ti rende onore, perciò ti meriti tutto il successo culinario che hai avuto! Vorrei anch'io poter fare le meringhe come te, ma devo ancora litigare col forno, che proprio non vuole saperne di scendere sotto i 160°...ad ogni modo ti auguro tutto il meglio, e felicissimi pasticci!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...